Skip to content

Autore: Artemisia 5 Pittrici

Vita Restaurant e Café Pavia

Essenziale. Emanuela Volpe e Pea Trolli in mostra al Vita

dal 5 Ottobre 2021 al 17 Gennaio 2022
si terrà la mostra Essenziale, presso il Vita Café, C.so Mazzini 10 Pavia.

Emanuela Volpe e Pea Trolli: entrambe esprimono pur in modi assai diversi, un sentimento che le accomuna, la “Speranza d’Arte“, cioè l’uso dello strumento artistico per raggiungere la libertà di spirito.

Presentazione di Cristina Muccioli:
11 Novembre ore 18.00

Per info e prenotazioni +39.329.623.30.84

mostra vita volpe trolli - Artemisia

2013 IL VIAGGIO DI SOLIMANO

L’arte protegge l’elefante asiatico 2012.
sagoma elefant oriz

Progetto artistico- opere ispirate al viaggio di un elefante- dono principesco i regnanti viennesi.

12 12 12 manifestomdsnelefanti
sagoma elefante emanuela
Emanuela

La bellezza
con le parole di Gibran sulla bellezza
acrilico

 

sagoma elefante rita
Rita

Le sorelle
il viaggio crea relazioni tra gente e popoli
acrilico

sagoma elefante renata
Renata

Gallofante
Passaggio in Portogallo, una soglia sul mondo occidentale
acrilico 

sagoma elefante pea
Pea

Pealefante
lo stupore della folla, nei vari paesi d’europa
incisione su forex 

sagoma elefante francesca
Francesca

Il volo
 la lunga marcia su una cartina
foglia d’oro e argento

2013 ElephanTotem

IL VIAGGIO DI SOLIMANO

Opera a 5 mani dedicata alla protezione dell'elefante asiatico.

Esposizione, a cura dell’Associazione culturale Zero, in collaborazione con il Museo di Storia Naturale di Milano, patrocinato dal Comune di Bressanone (Bz), dal WWF ITALIA e da The Asian Elephant Foundation, prende spunto del viaggio compiuto dall’elefante Solimano, che nel XVI secolo (fu un dono di nozze dei sovrani del Portogallo, all’Arciduca Massimiliano d’Austria), attraversò mezza Europa, suscitando incredulità, stupore e meraviglia tra le popolazioni dei paesi incontrati lungo il viaggio.

Solimano era partito cucciolo dalle terre indiane (nel 1542 all’età di 2 anni) per arrivare alla Corte Reale di Vienna il 6 marzo 1552, e per morire, ancora giovane per un elefante, il 18 dicembre 1553, tra l’indifferenza della gente e la nostalgia per la sua terra natale.

Nel 2019 l’opera è stata esposta alla Fondazione Stelline durante un importante evento organizzato dal Centro Studi Grande Milano, in occasione della premiazione della Grandi Guglie 2019

Leggi articolo sull’evento al Museo di storia Naturale.

Rita Carelli Feri
Rita Carelli Feri

Dolomiti

olio su plexiglass

elephantotem francesca 2726
Francesca Bruni

Attraverso il mondo

Tecnica mista – smalti e foglia oro

elephantotem pea 2729
Pea Trolli

Lo stupore della folla

Acrilico e inchiostro su plexiglass

elephantotem emanuela 2736
Emanuela Volpe

La bellezza

olio su plexiglass

renata ferrari 2743
Renata Ferrari

Passaggio in Portogallo

tecnica mista su plexiglass

2012 Nati per risplendere

artemisia 9578
Asia, Africa, Oceania, Europa, Americhe

L’ installazione composta da cinque manichini è un omaggio alle Olimpiadi e al significato originale di questi giochi. Dedica uno sguardo alle possibili vittorie ma soprattutto alla ricchezza della diversità, al confronto tra uomini di culture differenti, che si misurano cercando di superare se stessi. La frase Nati per risplendere è tratta da un testo di Nelson Mandela, in cui si parla di uguaglianza e di valori morali, dell’orgoglio di essere uomini nati per far risplendere la gloria di Dio.

artemisia vision img 9545
FRANCESCA BRUNI

OCEANIA

velature su collage di alluminio su polistirene 

artemisia vision img 9584
PEA TROLLI

EUROPA

olio e pennarello su polistirene

artemisia vision img 9544
RITA CARELLI FERI

AMERICA

olio su polistirene

artemisia vision img 9547
RENATA FERRARI

ASIA

olio su polistirene

 

005 boccioni manu 6514
EMANUELA VOLPE

AFRICA

olio su sabbia e bitume su polistirene

nati per risplendere 9

Sponsor di Nati per risplendere. Vision mannequins è specializzata  nella creazione e produzione di manichini per vetrina, si avvale di scultori di chiara competenza esperienza creativa, realizzati sulla base di calchi da modelli veri, garantendo proporzioni reali e ottima vestibilità.

Riflesso di schiena

Questo dipinto è stato realizzato qualche anno fa, in studio, dal vero.

La modella ha assunto una posa ispirata al dipinto di Velazquez, la Venere allo specchio.

Nel dipinto originale però il volto resta in ombra, mentre nel quadro di Renata lo sguardo dallo specchio fissa l’osservatore e lo trascina all’interno del suo mondo.

venere allo specchio velasquez
Velazquez - Venere allo specchio.

ARTEMISIA PER ALDA MERINI

Francesca Bruni, Rita Carelli Feri, Renata Ferrari, Pea Trolli, Emanuela Volpe

Una mostra di opere pittoriche che interpreta il senso della poesia e del personaggio Alda Merini nello spazio che ospita l’evento e che ne ricostruisce la memoria.

Quando:
Vernissage e cocktail il 8 ottobre 2019 alle ore 18,30

Dove:

Casa delle Arti – Spazio Alda Merini
Casa Museo Alda Merini – Via Magolfa, 32 – Milano

sito web

Orari della mostra :
lunedì chiuso
martedì dalle 10.00 alle 13.00 ( salvo inaugurazione)
mercoledì dalle 10.00 alle 22.00
giovedì dalle 13.00 alle 20.00
venerdì, sabato e domenica dalle 17.00 alle 20.00

Chi è ARTEMISIA

Artemisia è un singularia tantum, un nome proprio che si usa solo al singolare anche quando, come in questo caso, racchiude e denota cinque pittrici: Francesca Bruni, Rita Carelli Feri, Renata Ferrari, Pea Trolli, Emanuela Volpe. Sono artiste legate dalla stessa postura morale, innanzitutto, che è quella della condivisione, degli spazi e delle idee, degli oneri e degli onori, e dalla stessa passione inossidabile per la figura: il corpo non svanisce mai dalla loro pittura materica e ricca di pigmento, o rarefatta e leggera quanto meticolosa, essenziale e precisa, sperimentale e innovativa.
Ai progetti -è ormai una preziosità da segnalare- dedicano pensiero, ben lungi dall’essere il contrario dell’azione: scartano e aggiungono del nuovo prima di contemplare la possibilità del riutilizzo di opere già realizzate.

(Cristina Muccioli)

 

Un gruppo artistico immutato dal 1992 anno della prima del quasi centinaio di mostre realizzate fino ad oggi. Hanno scelto di lavorare nel mondo della pittura come professioniste, affiancando alla pittura il lavoro di insegnanti di discipline artistiche. I soggetti rappresentati sono spesso figure umane, a volte è il nudo.
E’ una scelta dettata dalla maggiore facilità a entrate in sintonia con un soggetto duttile e sempre nuovo, che può di volta in volta trasformarsi ed assumere sembianze molto diverse. La caratteristica peculiare del lavoro di Artemisia è il taglio progettuale, che spesso si concretizza in opere realizzate a dieci mani: da un’unica idea nascono 5 declinazioni, che mantengono le caratteristiche linguistiche personali.
Artemisia non espone in collettiva, ma è un’unica entità formata da cinque differenti personalità.

Artemisia dedica questa esposizione alla figura di Alda Merini, donna e simbolo, incredibilmente ricca di spunti e suggestioni. Ciascuna componente del gruppo racconta la personale visione di questa poetessa declinandola con il proprio linguaggio espressivo.

Artemisia per Centro Studi Grande Milano #amaremilano

18092019 Artemisia5 Amaremilano 09878 - Artemisia

Fondazione Stelline – Milano 18 Settembre 2019

Il gruppo Artemisia grazie a una idea della presidente Daniela Mainini, dona 5 opere realizzate ad hoc per il premio “Le Grandi Guglie” che il Centro Studi Grande Milano ha consegnato a 4 personalità che hanno reso Grande Milano nel Mondo: Gian Domenico Auricchio della Auricchio spa, Riccardo Chini della Calvi holding spa, Marco Novicelli del gruppo Epta e Alfredo Ambrosetti a cui è stato conferito il premio Grandi Guglie alla Carriera. Infine un’opera del gruppo Artemisia è stata consegnata come riconoscimento all’impegno per la Grande Milano al Rettore dell’Università Bocconi, Gianmario Verona.

Le opere hanno avuto questa assegnazione:

Gian Domenico Auricchio – opera di Pea Trolli
Alfredo Ambrosetti – opera di Renata Ferrari
Marco Novicelli – opera di Francesca Bruni
Riccardo Chini – opera di Emanuela Volpe
Gianmario Verona – opera di Rita Carelli Feri

Nell’occasione è stato esposto anche ElephanTotem, opera a dieci mani del gruppo Artemisia che racconta con cinque linguaggi diversi il lungo viaggio dell’elefante Solimano, dono principesco per i regnanti viennesi.
I cinque prismi in plexiglass rappresentano le tappe dell’epopea dell’animale nel 1542.

Qui sotto una fotogallery dell’evento

 

Photo @paolochiesa1969

2018 I cinque sensi

Progetto realizzato per il salone del mobile 2018 come omaggio alle grandi aziende italiane di design.

Cinque sedie per cinque sensi: vista, udito, tatto, olfatto, gusto.

sedie artemisia 5sensi 2018 07074
Francesca Bruni

Energia riflessa

acrilico su policarbonato
Pedrali – Day dream 401 – design Claudio Dondoli e Marco Pocci

sedie artemisia 5sensi 2018 07091
Rita Carelli Feri

Aspro, piccante, amaro, salato

olio su polipropilene
Driade – soft egg – design Philippe Stark

 

sedie artemisia 5sensi 2018 07080
Pea Trolli

Suono e silenzio

acrilico su policarbonato
Pedrali – Gossip 620 – design Claudio Dondoli e Marco Pocci 

 

sedie artemisia 5sensi 2018 07101
Renata Ferrari

Duro,morbito, ruvido, liscio

marker nero su policarbonato
Scab – Glenda – design Arter&Citton

sedie artemisia 5sensi 2018 07113
Emanuela Volpe

Paradiso perduto

olio e pennarello su  metacrilato
Pedrali – Kuadra design Pedrali R&D

 

Cinque sensi by Artemisia – Sedie d’arte

Design + Sensibile in zona 5 – Programma

UN FUORI SALONE DIVERSO: IL DESIGN + SENSIBILE IN ZONA 5

Il Municipio 5 di Milano (Via S. Gottardo/Via Meda/Chiesa Rossa/Piazza Abbiategrasso/Conca Fallata) debutta quest’anno nel circuito del Fuorisalone con una proposta innovativa e etica, DESIGN + SENSIBILE.

L’iniziativa, ideata da Massimo Caiazzo, coinvolge i visitatori in un percorso dedicato alla possibile integrazione tra l’uomo e l’ambiente urbano per rendere più piacevoli le azioni e le relazioni quotidiane e valorizzando i singoli e la collettività.

Un modello di cooperazione tra cittadini, associazioni, istituzioni e realtà imprenditoriali che sottolinea la necessità di umanizzare il design per creare contesti sereni e vivibili da tutti, nel pieno rispetto del benessere e della dignità della persona e di tutta la comunità.

Il Municipio 5 ha subito creduto e sostenuto questo progetto mettendo a disposizione risorse, esperienze e una rete di partecipazione tra le realtà locali. Il Presidente Alessandro Bramati, onorato di aver sostenuto questa prima edizione, sottolinea infatti come la politica abbia il dovere di determinare le condizioni affinché simili iniziative possano prendere corpo e radicarsi come appuntamento periodico nel tessuto urbano. Una reale opportunità per il territorio, la possibile concretizzazione della valorizzazione delle periferie, un progetto che sopravviverà nelle Amministrazioni future.

Il programma prevede una settimana di eventi che avranno luogo nel Municipio 5 di Milano, un polo sinergico – che comprende IACC Italia, la Biblioteca Chiesa Rossa, il PACTA Salone, gli Atelier di Mauro Mori e Johnny Dell’Orto, il Design Store di Zeus, la scuola Tam Tam con i progetti coordinati da Alessandra Zucchi e Alessandro Guerriero, la Chiesa Rossa con l’installazione di Dan Flavin – dove sono presenti eccellenze della cultura e del design che fino ad oggi non sono state incluse nei circuiti ufficiali del Fuorisalone. Una grande occasione per rigenerare e rivitalizzare il tessuto sociale e culturale del quartiere e per offrire un approccio diverso al design.

La Radio dei Navigli, web-network indipendente della Zona 5, seguirà in diretta tutti gli eventi.

PROGRAMMA

Il Design + Sensibile, Condividere esperienze
Cortile e porticato della Biblioteca Chiesa Rossa via S. Domenico Savio, 3

Inaugurazione 17 aprile alle 18.00

  • –  Ore 18.30: Accademia Sangam Danza Classica Indiana
  • –  Ore 19.00: Fabrizio Flabby Fiore, A chromatic Dj Set

dal 17 al 22 aprile dalle ore 10.00 alle 20.00 Laboratori, installazioni ed esposizione dei progetti di:

  • IACC Italia – Tam – Tam: Laboratorio Tavolozza Collettiva, inventa il tuo colore
  • Ri-Costruzione La Casa del lavoro possibile: Esposizione Arredo urbano per parchi e giardini pubblici. A cura della coop. sociale Il Mosaico Servizi, Lodi
  • Marco Rizzuto: Installazione Passerella Cromatica
  • Francesca Cester: Esposizione Ecorisciò solidale per il trasporto di persone con inabilità fisiche
  • Paola Barzanò: Installazione I colori delle vele nel mare, specchio dell’animo umano e del viaggio
  • GaCa Design: Esposizione Collezione di ceramiche tropicali
  • Classe 3F del Liceo Artistico Boccioni di Milano in collaborazione con alcuni pazienti dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano, responsabile dott. Carlo Scovino: Installazione Il viaggio e l’incontro a cura della professoressa Elisabetta Magistretti e dall’arteterapeuta Ines Marroccoli
  • Artemisia: Installazione Senses working overtimes

EVENTI

  • 18 e 22 aprile Cortile e porticato della Biblioteca Chiesa Rossa via S. Domenico Savio, 3 ore 11.00 – Claudia Belchior: Laboratorio Dal corpo ai colori, sambaterapia per tutti
  • 19 e 22 aprile Cortile e porticato della Biblioteca Chiesa Rossa via S. Domenico Savio, 3 ore 15.00 – L’HUB, Barbara Zucchi Frua: Laboratorio La tintura naturale con l’indaco
  • 20 aprile Cortile e porticato della Biblioteca Chiesa Rossa via S. Domenico Savio, 3 ore 11.00 – Tecla Annibali: Performance Respir-azioni cromatiche

Il Design + Sensibile, Il Valore Sociale del Colore 
PACTA Salone Via Ulisse Dini, 7

  • dal 17 al 22 aprile dalle ore 11.00 alle 22.00
    Mostra-installazione che diventa la scenografia dinamica per performance dal vivo e dibattiti sulla fruibilità della bellezza diffusa. Il Foyer del teatro ospiterà le esposizioni di: Tam-Tam progetto coordinato da Alessandro Guerriero/Alessandra Zucchi.
    Vasi di Visi. 20 vasi autoritratto realizzati nei laboratori di ceramica della Sacra Famiglia di Cesano Boscone con opere di: Massimo Giacon, Matteo Guarnaccia, Alessandro Mendini, Iko Cabassi, Marianna Bussola, Alessandro Guerriero, Manuela Bertoli, Jean Blanchaert, Massimo Caccia, Stefano Giovannoni, Manuela Furlan, Cristina Hamel, Sofia Paravicini, Chiara Passigli, Valeria Petrone Elisabetta Reicher, Daniele Ricco, Elena Salmistraro, Francesco Santosuosso e prof. Trip Bad
    50 piastre di terracotta sulle quali i ragazzi con disabilità di Fondazione Sacra Famiglia hanno dipinto il proprio autoritratto e il video girato all’interno del laboratorio di ceramica che mostra tutto il percorso
  • Ri-Costruzione. La casa del lavoro possibile, un progetto del USC Psichiatria, Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze dell’ASST Lodi a cura del Mosaico Servizi di Lodi – Le solite facce in viaggio tra Lodi e Milano. Maschere per l’opera di Euripide “Le Baccanti”

EVENTI

18 aprile PACTA Salone Via Ulisse Dini, 7

  • ore 17.00 – Il colore nelle città, Dibattito sulla rigenerazione cromatica del tessuto urbano.
    Il progetto di restyling cromatico di Lanciano. Interverranno: il sindaco di Lanciano Mario Pupillo, lo storico Domenico del Bello ed i progettisti del colore di IACC Italia

20 aprile PACTA Salone Via Ulisse Dini, 7

  • ore 17.00 – Il colore nelle scuole – Dibattito sulla progettazione cromatica dell’edilizia scolastica
    Il restyling cromatico del Liceo Boccioni di Milano: Alternanza Scuola-Lavoro. Interverranno: il Preside Stefano Gorla, i docenti, gli studenti ed i progettisti del colore di IACC Italia
    Cesare Moreno – L’esperienza dei Maestri di Strada
    Dottoressa Giusy Cannella – Lo scenario attuale dell’edilizia scolastica

21 aprile PACTA Salone Via Ulisse Dini, 7

ore 15.00 – Il Design + Sensibile, interverranno:

  • Alessandro Bramati (Presidente Municipio Zona 5)
  • Alessandro Guerriero (Tam-Tam)
  • Johnny Dell’Orto (Arté)
  • Francesca Cester (Studio EVO, CMF & Trends Specialist De’Longhi)
  • Pasquale Campanella (Fondazione Wurmkos Onlus)
  • Maurizio Sommi (Ri-Costruzione)
  • Benedetta Piazzai (Ridesign)
  • Martina Gerosa (disability manager)
  • Paola Barzanò (Docente di tintura naturale)
  • Sara Ferraioli (Maestri di Strada)
  • Massimo Caiazzo (IACC Italia)

22 aprile PACTA Salone Via Ulisse Dini, 7

  • dalle ore 19.30 alle 24.00 – Synaesthesia
    Sessione musicale a cura di Massimo Caiazzo, Scenografia di Fulvio Michelazzi, Marco Rizzuto
  • 20.00 Concerto Sinestetico: Alfredo Arcobelli al corno, Elena Piva al violino, Engjellushe Bace all’arpa Due romanze per corno violino e arpa di Alexander Skrjabin, basate sulla corrispondenza tra note e colori 20.45 – Color Coloris – A Colors Odyssey, audio/video live performance, Martino Nencioni e Flavio Scutti
  • 21.00 – A5 – musica di Maurizio Pisati
    in fuga tra i colori. Un pensiero per Alekandr Skrjabin e uno per la luce, in forma di suono
  • Afran (Color Coloris) – Calde note di colore, Show painting, suoni e colori in una sinuosa simmetria

Il Design + Sensibile, Dan Flavin
Chiesa Rossa, via Neera 24

18 aprile Chiesa Rossa, via Neera 24 ore 19.00 – Giuseppe Di Napoli
19 aprile Chiesa Rossa, via Neera 24 ore 19.00 – Alessandro Guerriero
20 aprile Chiesa Rossa, via Neera 24 ore 19.00 – Johnny Dall’Orto

Il Design + Sensibile, Conversazioni sul Colore IACC Italia Alzaia Naviglio Pavese, 274

Incontri con studiosi e artisti che in diversi ambiti contribuiscono con originalità a diffondere la cultura del colore.
Esposizione di copie anastatiche di alcune tavole tratte dalla pubblicazione di Goethe, La teoria dei colori.

19 aprile IACC Italia Alzaia Naviglio Pavese, 274

  • ore 17.00 – Lia Luzzatto, Narciso Silvestrini, Giuseppe Di Napoli, Massimo Caiazzo, Il colore tra Arte e Scienza
  • Pic-nic sinestetico con Stefania Autuori
  • Installazione The fortune in colour, Rosita

20 aprile IACC Italia Alzaia Naviglio Pavese, 274

  • ore 14.00 – Color Coloris, L’osservazione del colore nomade influenzato dai trends. Le contaminazioni cromatiche, Grazia Billio, Eleonora Fiorani, Vittorio Giomo, Ornella Bignami

21 aprile IACC Italia Alzaia Naviglio Pavese, 274

  • ore 19.00 – Wurmkos, Colore, differenza e ripetizione

Il Design + Sensibile, La sottrazione del superfluo

ZEUS DesignStore, Corso S.Gottardo 21/9

dal 17 al 22 aprile, dalle 10.00 alle 22.00

  • ZEUS ospita i prodotti di Ridesign realizzati a mano dai soci della Cooperativa Sociale Cristoforo con l’obiettivo di recuperare eccedenze di produzione e promuovere progetti di inserimento lavorativo e sociale per persone fragili

Il Design + Sensibile, conTATTOmetropolitano
Atelier di Johnny Dell’Orto, Artè Via Meda 25

dal 17 al 22 aprile, dalle ore 10.00 alle 19.00

  • Osservare con le mani, a occhi chiusi. Un modo diverso di percepire il design

Il Design + Sensibile, La memoria della materia, il design da toccare

Studio Mauro Mori, Via Meda 37

dal 17 al 22 aprile, dalle 11.00 alle 18.00

  • Forme uniche perché fatte a mano, scolpite da blocchi compatti di materia, lavorate nei luoghi d’origine

Il Design + Sensibile, Una sosta tra libri sul colore e riflessioni sui diritti umani

Bar Libreria Lapsus, via Meda 38

dal 17 al 22 aprile, dalle 10.00 alle 20.00

  • Consultazione della bibliografia essenziale sul colore a cura di IACC Italia e incontri con alcuni autori
  • Esposizione The Wrong Side of the Fence opere di Hussein Al Nasser (Irak), Farhad Nouri (Afganistan), Adnan Aljasem (Siria)

 

Artemisia in mostra a DESIGN+SENSIBILE

Il gruppo Artemisia sarà presente durante il Salone del Mobile di Milano 2018, dal 17 al 22 aprile presso la Cascina Chiesa Rossa di Milano (zona Municipio 5), nell’ambito della manifestazione DESIGN+SENSIBILE con una installazione dal nome Senses Working Overtime.

Vi aspettiamo numerosi!

 

LogoDesignSensibile - Artemisia

DESIGN+SENSIBILE è un’idea di Massimo Caiazzo, presidente di
IACC Italia, ASSOCIAZIONE ITALIANA DEI PROGETTISTI/CONSULENTI DEL COLORE.
http://www.iacc-italia.org

Chiesa Rossa di Milano

Programma

Design + Sensibile: per saperne di più

Maria e altri racconti

Mostra presso la Chiesa della SS. Trinità di Milano.

 

2016 Salvatempo

FONDAZIONE ANNI SERENI arte e solidatietà

 

salvadanaio pea trolli
Pea

Presenze

salvadanaio francescsa bruni
Francesca

Diavolo

salvadanaio emanuela volpe
Emanuela

Money makes the world go round but love is engine

salvadanaio renata ferrari
Renata

Facce di conio

salvadanaio rita carelli feri
Rita

Salvasogni

Galleria Rosso Tiziano presenta: Energhéia, energia all’opera

energheia-piacenza

Fotogallery

START: Artisti uniti per iniziative umanitarie

 

start grafica - Artemisia

Oggetto:
Grande evento di beneficenza organizzato da, Associazione Culturale Start, Società Umanitaria, a favore di Emergency.

Dalle 9,30 alle 19,00 – 14 giugno 2014,
Chiostro dei Glicini della Società Umanitaria di Milano, Via San Barnaba 48 – Milano

L’associazione culturale Start che ha lo scopo di favorire l’integrazione delle arti attraverso la promozione di eventi rivolti alla raccolta fondi a scopo di beneficenza, insieme alla Società Umanitaria di Milano e ad Emergency, organizzano la grande asta dell’arte a favore dei bambini in zone di guerra. Una giornata dedicata all’arte con 24 artisti che doneranno ognuno un’opera che sarà battuta a un asta nella giornata del 14 giugno 2014 e il cui ricavato sarà devoluto a favore delle Azioni Umanitarie di Emergency. Durante tutta la giornata del 14 giugno 2014 dalle 9,30 esposizione d’Arte Umanitaria con interventi e performance dal vivo degli artisti presenti. Alle 17,00 le opere scelte saranno battute all’asta e il ricavato sarà devoluto ad Emergency.

Start Associazione Culturale

Il senso di una nuova associazione cuturale di artisti significa, in questo momento storico, la condivisione di idee e progetti al fine di promuovere cultura in Italia e all’estero. Start, questo il nome della nascente associazione, si propone di far convergere al proprio interno non solo artisti del settore delle arti figurative ma anche, ed è qui che riteniamo di essere innovativi, figure che abbraccino tutte le arti. Dalla pittura, dunque, alla scultura e ancora dal teatro alla musica, classica e contemporanea, dalla letteratura fino alle espressioni coreografiche della danza. Tutto questo per cercare di far coesistere in maniera intrecciata le diverse strutture culturali che il nostro Paese, nella sua migliore tradizione artistica, può vantare di avere. E allora le arti rappresentate in Start, non camminano da sole e slegate una dall’altra ma coesistono e si mescolano finalizzate a un unico obiettivo, quello di produrre arte, come nutrimento dell’anima. È anche il senso finale di ciò che vorrà essere la grande kermesse di Expo 2015, il nutrimento del pianeta, che si trasforma – e che cosa è l’arte se non una trasformazione condivisa del pensiero – in energia per la vita, che noi intendiamo rivolto alla rigenerazione sostanziale di ciò che intendiamo essere lo spirito umano.

Società Umanitaria

La Società Umanitaria è una delle istituzioni storiche di Milano. Ente morale, è nata nel 1893 grazie al lascito testamentario di Prospero Moisè Loria, mecenate mantovano, che con l’aggettivo “umanitaria” non intendeva una semplice assistenza sotto forma di beneficenza, ma un’assistenza operativa, che fosse in grado di “mettere i diseredati, senza distinzione, in condizione di rilevarsi da sé medesimi, procurando loro appoggio, lavoro e istruzione”.

Emergency

Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.
Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.
L’impegno umanitario di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori.
In questi 20anni, dalla sua nascita a oggi, Emergency ha curato oltre 6 milioni di persone in 16 Paesi.

Artisti:
Marco Baj – Francesca Bruni – Rita Carelli – Caro – Mario Ciufo – Vittorio Emanuele – Alejandro Ferrante- Renata Ferrari – Carlo Ferreri – Erika Filiposka – Barbara Galbiati – Mastro – Maria Montanari – Marco Morarelli – Lorenzo Pietrogrande – Poli – Mihaela Popescu – Rank – Pino Roscigno – Lucrezia Ruggieri – Cristina Solano – Nino Tassone – Pea Trolli – Emanuela Volpe. 

umanitaria

Enérgheia, energia all’Opera

Artemisia presenta: Enérgheia, energia all’Opera.
Una collettiva di opere pittoriche e scultoree che interpreta l’energia, cuore tematico di Expo 2015, attraverso la creatività di cinque stili femminili distinti e dialoganti.

Quando: Vernissage e cocktail il 2 aprile 2014 alle ore 18,30 con introduzione di Cristina Muccioli, critico d’arte.

Dove: Galleria Artepassante, stazione MM di Porta Venezia.

Finissage: il 30 aprile 2014 alle 18,30
Dettagli e info: Renata Ferrari 349.7527048 – Emanuela Volpe 338.6002540 – info@artemisia5.it

 

 

Artepassante loghi ritagliato